La strana storia della parola “CIAO”

Etimologia del saluto più diffuso

Ci sono alcune parole italiane di uso talmente comune che anche chi pratica poco la lingua le conosce. Il significato è semplice, ma la storia che si nasconde dietro non è così nota e racconta di epoche lontane.
Una di queste parole è il saluto informale ciao, che ha un’etimologia inaspettata: il termine, infatti, deriva da «schiavo».
Anticamente, come segno di rispetto, si usava la formula di saluto latina servus, a indicare la disponibilità verso un superiore. Nel corso del tempo il latino si è mescolato all’italiano e servus è diventata «schiavo». Nel ʼ900 il dialetto veneziano ha modificato ancora la parola trasformandola in sciavo e da qui è nato il «ciao» come lo conosciamo oggi.

Scrivi un commento