La strana storia della parola
“CASA”

In latino “casa” si dice domus e questo termine è presente nell’aggettivo italiano “domestico”, riferito a qualcosa che ha a che fare con la casa. Ancora oggi in sardo, che è una vera e propria lingua derivante dal latino, la “casa” è definita “domo”.
In realtà in latino esiste anche la parola casa, che però indicava una capanna, non una casa fatta di mattoni. Quando nel Medioevo è iniziata la costruzione di importanti cattedrali, è stata utilizzata la locuzione domus dei, “casa di Dio”, poi abbreviata per praticità in “domus”. A quel punto non c’era più la parola giusta per definire una casa ordinaria; ecco allora che si è deciso di riprendere il termine latino casa, mentre da domus, che ormai indicava la casa di Dio, è nata la parola “duomo”.

Categoria: lingua italiana
Leggi l’articolo precedente